Biometria: tecniche, normativa e applicazioni

Biometria: tecniche, normativa e applicazioni

1 e 2 dicembre 2015

15.00 - 18.00

ingresso gratuito previa registrazione

Speakers

Stefano Corsini
Avvocato
Gian Luca Marcialis
Docente Universitario
Gian Luca Foresti
Docente Universitario
Valerio Mura
Ingegnere Elettronico
Paolo Bubisutti
Sales Manager Eurotech SpA
Demis Raschia
Progettista e Consulente in Biometria

Inizio

1 dicembre 2015 - 15:00

Fine

2 dicembre 2015 - 19:00

Indirizzo

Consorzio Universitario PN   View map

Un evento organizzato da:

    

Registrati, partecipa al seminario e vinci un
iPad mini

image003

Il seminario nasce dalla collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri che ha accreditato Datasecurity come partner formativo di figure ministeriali delegate alla stesura di un piano di implementazione di tecnologie biometriche.

Data la presenza di esperti di alto profilo desideriamo offrire a tutti gli interessati l’opportunità di partecipare, gratuitamente, a due incontri pomeridiani nel cui contesto saranno presentate le ultime tecnologie biometriche da introdurre in ambienti – pubblici e privati – che necessitino di particolare tutela nell’ambito della protezione di dati ed ambiente di lavoro.

I contenuti, di forte interesse, sono rivolti ai soggetti responsabili di scelte di carattere tecnico-organizzativo in Enti, Strutture sanitarie, Pubblica sicurezza ed Aziende.
Scopo precipuo della nostra iniziativa è fornire ai decision maker precise indicazioni per potersi orientare con sicurezza nella complessità delle problematiche nel raggiungimento di precisi obiettivi:
• Principi di funzionamento degli apparati e scelte adeguate in funzione della tecnologia impiegata (limiti, vantaggi e svantaggi);
• Analisi dei principi generali e dei relativi adempimenti giuridici nella attuazione di sistemi biometrici nel rispetto della normativa nazionale e della Comunità Europea;
• Presentazione di apparati biometrici adeguati ad obiettivi raggiungibili. A verifica di ciò una rassegna di apparecchiature selezionate e testate dall’esperienza di DataSecurity nella realizzazione di applicazioni biometriche con chiave numerica, RFID, impronta digitale ed immagine facciale.

Di seguito il programma dei due eventi pomeridiani:

 

1 dicembre 2015, dalle ore 15.00 alle 18.00

 

Saluto di benvenuto

Ing. Andrea Zanni, Direttore del Consorzio universitario di Pordenone

Tutti connessi e “chippati”

Ing. Francesco Scolari, Direttore Generale del Polo Tecnologico di Pordenone

Le frontiere della sicurezza informatica mediante riconoscimento dei tratti biometrici.

Relatore: Prof. Gian Luca Marcialis dell’Università di Cagliari

Durata: 1 ora

Obiettivo: fornire i concetti si cui si basa il funzionamento degli apparati e saper operare delle scelte in funzione della tecnologia impiegata (con limiti, vantaggi e svantaggi).

L’intervento “Biometria: tra passato e presente il futuro della sicurezza informatica” ha come target responsabili e direttori di PA ed enti pubblici e privati interessati a dotarsi di tecnologie biometriche per la sicurezza informatica, avrà un taglio prevalentemente divulgativo.
Poggiandosi sulla notevole evoluzione tecnologica degli ultimi vent’anni, si propone di spiegare in modo semplice e chiaro cosa sono le biometrie e quali sono le potenzialità ed i limiti dei sistemi attuali. Una breve carrellata sui principali tratti biometrici, le loro applicazioni, analisi di mercato, tecnologie e progetti in corso caratterizzeranno i contenuti dell’intervento.

Limiti e tecniche di contraffazione nella sicurezza biometrica

Relatore: Prof. Gian Luca Foresti dell’Università di Udine

Durata: 1 ora (al termine dell’intervento: Domande e risposte)

Obiettivo: fornire i concetti e gli elementi di rischio nella progettazione di soluzioni di riconoscimento con tratti biometrici. Illustrazione delle tecniche utilizzate per il furto di identità le falsificazioni.

 

Aspetti normativi e legali relativi all’impiego di componenti biometrici

Relatore: Avv. Stefano Corsini

Durata: 1 ora

Obiettivo: fornire le linee di indirizzo per poter porre in esercizio sistemi biometrici nel rispetto della normativa nazionale e della Comunità Europea.

“Principi generali e adempimenti giuridici”

Liceità, Necessità, Finalità, Proporzionalità; Adempimenti giuridici: Informativa, Notificazione al Garante, Verifica preliminare; Casi di esclusione; Quadro sanzionatorio; Il rapporto con lo Statuto dei Lavoratori (L. 300/1970).

 

2 dicembre 2015, dalle ore 15.00 alle 19.00

 

Benvenuto e Roadmap dei lavori della giornata

A cura dell’Ing. Andrea Zanni , direttore del Consorzio Universitario di Pordenone e del Dott. Romano Favero, founder e CEO di DataSecurity

Tecnologie biometriche “alla mano”

Relatore: Prof. Gian Luca Marcialis dell’Università di Cagliari

dalle 15.30 alle 16.00

Obiettivo: Presentazione delle ricerche in corso da parte dello staff della Divisione Biometria del PRA Lab del Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica dell’Università degli Studi di Cagliari.

Applicazioni avanzate di Biometria facciale per il controllo degli accessi

Relatore: Ing. Paolo Bubisutti, Manager Embedded Boards&Systems

dalle 16.00 alle 16.15

Obiettivo: Illustrazione di soluzioni professionali avanzate sviluppate da Eurotech in grado di effettuare un controllo accessi professionale, basati sull’identificazione del soggetto tramite analisi biometrica facciale, il controllo accessi in grado di verificare se il volto della persona inquadrata è coperto o parzialmente coperto ed analisi statistica dei flussi sulla base del riconoscimento visivo di sessi, età e caratteristica somatica.

Applicazioni e dispositivi biometrici per il controllo degli accessi – VideoSorveglianza

Relatore: Ing. Demis Raschia, Esperto di integrazione dei sistemi Biometrici

dalle 16.30 alle 17.00

Obiettivo: illustrazione di soluzioni di controllo di accessi realizzati con dispositivi con chiave biometrica installabili su varchi singoli o multipli, collegati in rete cablata o con tecnologia wireless. Implementazione di sistemi di videosorveglianza e di notifica di tentativi abusivi di accesso su rete telefonica fissa o mobile.

Live demo delle soluzioni illustrate

Dalle 17.00 alle 18.30

Saranno allestite delle postazioni nelle quali saranno visibili, funzionanti, le soluzioni biometriche illustrate. Vi sarà la possibilità di interagire con il personale addetto per prove, richieste di informazioni di dettaglio e permettere a tutti gli utenti, dai semplici curiosi a potenziali tecnici e amministratori di sistema, a responsabili delle PA, di vedere da vicino queste tecnologie al lavoro.

Live demo 1: Principali risultati relativi ai principali progetti internazionali e nazionali attualmente in fase di sviluppo.

Relatori: Dott. Ing. Gianluca Marcialis e Ing. Valerio Mura

Questi progetti saranno presentati in forma di prototipi dimostrativi e in particolari applicazioni di:

* Riconoscitori di impronte digitali e sistemi di riconoscimento di “dita falsificate” (Progetto “Tabula Rasa”, European Union Framework Programme VII)

* Sistemi di “tagging” di volti a partire da un data set di soggetti rilevanti (Progetto “MAVEN”, European Union Framework Programme VII)

* Sistemi di “re-identification”, ovvero “tagging” di persone sulla base degli abiti indossati (Progetto PIA SIVS finanziato da Regione Autonoma della Sardegna)

* Video dimostrativo di sistema di riconoscimento facciale e sistema di localizzazione remota basata su sensori RFID (Progetto PIA GIEDION finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna)

Naturalmente non si tratta di sistemi “infallibili”: la ricerca deve lavorare molto in tante direzioni. Tuttavia, le tecnologie biometriche hanno fatto notevoli progressi, e possono fornire un significativo contributo legato all’aumento della sicurezza nei luoghi pubblici, e l’accesso a risorse riservate, fisiche o logiche.

Live demo 2: Selezione di Apparati per il controllo di accessi con dispositivi biometrici

Relatori: Ing. Demis Raschia

Una rassegna degli apparati selezionati ed impiegati da DataSecurity per la realizzazione di applicazioni di successo. Illustrazione “dal vivo” delle funzionalità, dell’utilizzo delle credenziali impiegabili (chiave numerica, RFID, impronta digitale, immagine facciale) e loro architetture implementative (modalità stand alone, in rete cablata, in rete wireless).

Il criterio di selezione è basato sulla qualità della implementazione della tecnologia impiegata, sulla affidabilità, sul rapporto prezzo/prestazioni, sulla disponibilità di interfacce in lingua italiana e sulla aderenza alle normative nazionali.

Live demo 3: Applicazioni avanzate di Biometria facciale per il controllo degli accessi

Relatore: Ing. Paolo Bubisutti

Dispositivi in grado di effettuare un controllo accessi professionale, basati sull’identificazione del soggetto tramite analisi biometrica facciale. Previa registrazione delle caratteristiche dell’individuo, nel momento dell’accesso viene verificata la corrispondenza tra soggetto di fronte alla telecamera e database tracce biometriche. All’esito positivo della ricerca il dispositivo tramite segnale in uscita autorizza l’apertura del passaggio. Campi di applicazione:

* Controlli accesso restrittivi

* Installazioni militari

* Tribunali, Stazioni di polizia

* Infrastrutture sensibili

* Centrali elettriche, cantieri, industrie, laboratori

* Ospedali, Porti, Aeroporti

Dispositivi di controllo accessi in grado di verificare se il volto della persona inquadrata è coperto o parzialmente coperto, da cappelli, occhiali, bandane, maschere o pellicole semitrasparenti. La funzione è autorizzare il passaggio a persone che esibiscano il volto scoperto. Campi di applicazione:

* Controlli in bussola

* Installazioni militari

* Gioiellerie, negozi del lusso

* Infrastrutture sensibili

* Centrali elettriche

* Ospedali, Porti, Aeroporti

Dispositivi adibiti all’analisi statistica dei flussi sulla base del riconoscimento visivo di sessi, età e caratteristica somatica. Una telecamera puntata su una area pedonale analizza i passanti e registra le informazioni ai fini del monitoraggio dei flussi di persone.

* Esercizi Commerciali

* Strutture Fieristiche

* Musei, Parchi, strutture di divertimento

* Strutture di trasporto

* Località turistiche

* Porti, Aeroporti

Seguirà un brindisi durante il quale i relatori saranno a disposizione dei gentili ospiti e si effettuerà la

image004

 

Scarica il programma

 

La programmazione dell’attività formativa è approvata dal Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri, che provvederà ad assegnare 6 CFP ai professionisti iscritti negli albi degli ingegneri d’Italia, a seguito della verifica della presenza all’evento formativo.

ing

Con il patrocinio di:

logo FVG 102

 

Corsi di eccellenza

Un’offerta di corsi progettati sulle specifiche esigenze del territorio, orientati all’innovazione e ai servizi alla persona.

Sede moderna e funzionale

Un’ampia e moderna struttura con oltre 10.000 mq di spazi, pensata, ideata e dedicata per la formazione a 360 gradi.

Tecnologie all'avanguardia

Una molteplice presenza di laboratori informatici e multimediali, dotati dei più aggiornati strumenti e tecnologie, interamente dedicati all’attività formativa e corsuale.

Elevata ricettività

Un parco servizi di vasta gamma: biblioteca, sale studio, bar e un’adiacente residenza universitaria con 95 posti letto

Consorzio Universitario di Pordenone

Il Consorzio è l’ente che coordina i corsi di laurea e i corsi di perfezionamento attivati a Pordenone dalle Università di Udine, Trieste, ISIA Roma Design e dalla Fondazione ITS Kennedy. Il suo obbiettivo è recepire le esigenze di alta formazione espresse dal tessuto socio-economico di cui è espressione, per implementare e gestire un’offerta formativa adeguata, fortemente orientata all’innovazione tecnologica e ai servizi alla persona, in strutture all’avanguardia.

Newsletter

Resta sempre aggiornato sulle attività e gli eventi del mondo universitario a Pordenone. Iscriviti alla nostra newsletter!

Contatti

Consorzio di Pordenone per la Formazione Superiore, gli Studi Universitari e la Ricerca

via Prasecco 3/A | 33170 Pordenone | Italy
info@unipordenone.it
segreteria@pec.unipordenone.it
Tel: +39 0434 523072
Fax: +39 0434 27502

TOP