Il futuro del Giornalismo al Consorzio universitario

Il futuro del Giornalismo al Consorzio universitario

Si è tenuto il 20 aprile al Consorzio universitario di Pordenone il convegno “Technological innovations in the world of Journalism” un viaggio nel futuro della creazione e diffusione delle notizie.

Dall’avvento di internet e poi dei nuovi formati multimediali e dei social media, uno dei temi principali nell’ambito dei nuovi modi di diffusione delle notizie, è stata la crisi dell’editoria tradizionale. Un fatto che è stato affrontato sia dall’industria che dagli esperti di tecnologie ed è di fatto diventato un punto cardine nella storia recente dei media.

Ma, anche se i giornali continuano a perdere terreno, e non solo per la crescita della pubblicità digitale su nuove piattaforme, questa è solo una parte della storia. Infatti, i formati tradizionali rimangono rilevanti, con il posizionamento della carta stampata nel ruolo di piattaforma premium e con il ritorno di diverse notizie dall’online ai giornali.

Queste nuove tendenze stanno facendo capire che ci sarà un nuovo metodo di concepire il sistema dell’informazione, che si sta delineando per un futuro sempre più ibrido.

Ne hanno parlato Leopoldina Fortunati, direttrice del laboratorio NuMe dell’Università di Udine, Cristiano Degano, presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia-Giulia e John O’Sullivan, membro della School of Communications della Dublin City University.