Il Curriculum perfetto… per soddisfare i recruiter!

Il Curriculum perfetto… per soddisfare i recruiter!

Quando stai scrivendo il tuo CV, devi pensare soprattutto a chi devi convincere!

Il Curriculum Vitae, abbreviato in CV, è un documento che serve a candidarsi per un posto di lavoro, e che deve racchiudere le competenze, le passate esperienze, le capacità e le caratteristiche personali del candidato.

Per fare buona impressione, spesso la tentazione è quella di inserire nel proprio CV il maggior numero di informazioni, rendendolo il più completo possibile. L’approccio più efficace è però quello di mettersi nei panni del recruiter, ovvero di chi dovrà leggere e valutare il CV, e inserire soltanto le informazioni di interesse, che possano essere rilevanti per il lavoro per il quale intendi candidarti.

Ecco un’infografica che ti aiuterà a comporre il tuo CV nel modo più efficace per soddisfare i recruiter!

http://www.gioventu.org/angWeb/f4fd6055ff454e344c9 e19561198/curriculum.pdf

  • Usa una bella foto in abiti professionali senza esagerazioni:

I recruiter vogliono farsi un’idea di te, ma non amano l’eccentricità.

  • Presentati con un header e fai capire in una frase cosa sai fare e i tuoi obiettivi:

I recruiter vogliono leggere il tuo CV in 8 secondi: fagli capire subito cosa fai.

  • Inserisci i tuoi dati personali, indirizzo, cellulare e email:

I recruiter detestano gli indirizzi email con nickname non professionali.

  • Inserisci il link al tuo profilo Linkedin e al tuo blog professionale, o al tuo portfolio on-line:

I recruiter sono interessati alla tua digital reputation e a quanto appare sui tuoi profili social.

  • Inserisci le tue esperienze di lavoro con azienda, per quanto tempo ci hai lavorato, che competenze hai utilizzato, risultati con cifre, percentuali e dati concreti:

Ai recruiter interessano i risultati quantificabili come prova delle tue competenze.

  • Inserisci solo le esperienze rilevanti per la posizione per cui ti stai candidando:

I recruiter cercano competenze relative a una posizione precisa, non sono interessati ai tuoi lavoretti estivi.

  • Usa keywords nella descrizione delle tue esperienze, e cambiale per ogni posizione per cui ti candidi:

I recruiter fanno lo screening dei CV utilizzando le keywords.

  • Nel campo “Istruzione” inserisci solo Diploma e Laurea:

I recruiter sanno che le scuole medie sono obbligatorie… lo sai anche tu vero?

  • Inserisci i corsi di formazione coerenti con la posizione per cui ti stai candidando:

Ai recruiter il tuo corso di uncinetto o di sommelier non interessa, a meno che tu non voglia fare proprio quei lavori.

  • Lingue straniere? Solo se le conosci bene:

Ai recruiter non interessano le conoscenze scolastiche o i tuoi tentativi di imparare le lingue straniere: vogliono sapere quale lingua sai utilizzare realmente in una situazione lavorativa.

  • Inserisci i software professionali relativi alla tua professione:

I recruiter danno per scontato che tu conosca bene il pacchetto Office e che tu sappia inviare una mail.

  • Evita hobby e altre informazioni sulla tua vita privata:

I recruiter sono più interessati alle competenze che non alla tua biografia.

  • Alla fine, inserisci la data, la liberatoria sulla privacy e la tua firma:

È obbligatorio!

[via Gioventu.org]