ISIA Roma Design e il progetto Twenty per la rinascita del marchio Seleco

ISIA Roma Design e il progetto Twenty per la rinascita del marchio Seleco


La rinascita comincia dal design
con studenti da tutto il mondo, parte dal de­si­gn la ri­na­sci­ta di Se­le­co, con gio­va­ni stu­den­ti da tutto il mondo in prima linea. L’Au­re­lio La­tel­la ad­vi­so­ry, per conto di Twen­ty, real­tà che ha ac­qui­si­to il mar­chio Se­le­co, ha or­ga­niz­za­to da fine marzo ai primi di aprile il “Se­le­co de­si­gn work­shop“, un crea­ti­ve camp in­ter­na­zio­na­le che ha visto riu­ni­ti per una set­ti­ma­na 15 stu­den­ti del cir­cui­to Ied (Isti­tu­to eu­ro­peo del de­si­gn) e del­l’I­sia di Por­de­no­ne, pro­ve­nien­ti da Eu­ro­pa, Cina, Su­da­me­ri­ca e Afri­ca.

Il work­shop si è con­clu­so con la va­lu­ta­zio­ne dei pro­get­ti pre­sen­ta­ti dai gio­va­ni pro­duct e in­te­rior de­si­gner da parte di una giu­ria com­po­sta da En­ri­co Li­ga­bue (di­ret­to­re com­mer­cia­le di Twen­ty), Ales­san­dro Zuc­chi­ni (di­ret­to­re mar­ke­ting Twen­ty), En­ri­ca Rug­ge­ri (part­ner della Au­re­lio La­tel­la ad­vi­so­ry) e Fran­ce­sco Su­bio­li (art di­rec­tor Ied e com­po­nen­te ese­cu­ti­vo del­l’A­si).

E’ stato giu­di­ca­to mi­glior pro­get­to “Choo­se your style” di Naz­za­re­no Ru­spo­li­ni (Ied) Do­mi­ni­que Bur­ra­fa­to (Ied) e Caleb Antwi Manu (Isia).

«Il work­shop è un primo tas­sel­lo della no­stra stra­te­gia di ri­lan­cio – dice Mau­ri­zio Pan­nel­la, am­mi­ni­stra­to­re unico di Twen­ty –. Vo­glia­mo ri­co­sti­tui­re in Ita­lia un polo del­l’e­let­tro­ni­ca di con­su­mo che abbia forza e ri­co­no­sci­bi­li­tà anche al­l’e­ste­ro. Ab­bia­mo scel­to un ap­proc­cio prag­ma­ti­co, con un po­si­zio­na­men­to ini­zia­le del pro­dot­to ri­vol­to alla pan­cia del mer­ca­to. per spo­star­ci in fa­scia pre­mium». «Quan­do ci è stato dato l’in­ca­ri­co di sup­por­ta­re la pro­prie­tà nel ri­lan­cio di Se­le­co – spie­ga Au­re­lio La­tel­la am­mi­ni­stra­to­re e foun­der del­l’o­mo­ni­ma so­cie­tà di ad­vi­so­ry – ab­bia­mo pen­sa­to che una con­no­ta­zio­ne di­stin­ti­va del pro­dot­to, in un mer­ca­to ultra ma­tu­ro come quel­lo dei te­le­vi­so­ri, po­tes­se av­ve­ni­re solo at­tra­ver­so un in­ve­sti­men­to in chia­ve de­si­gn. Per­ciò ab­bia­mo lan­cia­to l’i­dea del crea­ti­ve camp». «Sono stato il primo a cre­de­re nel work­shop e a spon­so­riz­zar­lo – af­fer­ma Ales­san­dro Zuc­chi­ni, di­ret­to­re mar­ke­ting di Twen­ty –. Ho vis­su­to una set­ti­ma­na coi ra­gaz­zi, al­cu­ni dei quali hanno pre­sen­ta­to pro­get­ti me­ri­te­vo­li di es­se­re ap­pro­fon­di­ti in­du­strial­men­te.

Per Se­le­co ab­bia­mo in serbo tante sor­pre­se a co­min­cia­re dalla factory www.​factory.​selecoworld.​com

Il video della premiazione dell’evento https://www.youtube.com/watch?v=JmSU6cbdCEI