Il 6 novembre e 11 dicembre il secondo Seminario Geopolitico “Asimmetria, ordinamenti, nuove tecnologie. La comunicazione e le relazioni internazionali del 2017”

Il 6 novembre e 11 dicembre il secondo Seminario Geopolitico “Asimmetria, ordinamenti, nuove tecnologie. La comunicazione e le relazioni internazionali del 2017”

Secondo seminario Geopolitico

lun. 6 novembre ore 14.00 il primo appuntamento nell’Aula Magna S1, a PORDENONE in via Prasecco

 

Università di Udine, Gruppo Historia Pordenone, Consorzio Universitario di Pordenone e 132^ Brigata corazzata Ariete studiano in prospettiva multidisciplinare con generali e docenti universitari di diverse università anche straniere (Norimberga e Durham) l’asimmetria, gli ordinamenti e le nuove tecnologie attraverso i seguenti casi:

La guerra della comunicazione, Russia, Ucraina, Libia, USA ai tempi di Trump, Internet come sesto continente, guerra economica, nuove tecnologie e relazioni internazionali, crisi degli stati, neoliberismo economico e globalizzazione

 

Ecco il programma completo:

 

Università degli studi di Udine – Corso di laurea in Scienze e tecnologie multimediali

Historia Gruppo Studi Storici e Sociali

Consorzio universitatio di Pordenone

Esercito italiano – 132^ Brigata corazzata Ariete

 

presentano

 

Secondo seminario geopolitico (settembre – dicembre 2017)

Asimmetria, ordinamenti, nuove tecnologie. La comunicazione e le relazioni internazionali del 2017.

Pordenone, Centro Polifunzionale dell’Università di Udine, Via Prasecco 3, Edificio S, Aula magna S1

Lunedì 6 novembre 2017 ore 14-18

Lunedì 11 dicembre 2017 ore 14-18

 

Nel corso del seminario  saranno studiati in una prospettiva multidisciplinare (comunicazione, teoria generale dello Stato, economia, studi strategici, scienze informatiche, relazioni internazionali, diritto costituzionale, diritto dell’Unione Europea, diritto delle nuove tecnologie, sociologia, storia militare …) le relazioni internazionali del 2017.

Direttore e responsabile del seminario:  Prof. Aggr. Guglielmo Cevolin (Presidente Gruppo Studi Storici e Sociali Historia Pordenone).

 

Lunedì 6 novembre 2017 ore 14-18 (Pordenone, Via Prasecco 3, Edificio S, Aula magna S1)

Asimmetria, ordinamenti, nuove tecnologie

La comunicazione e le relazioni internazionali del 2017

(Gli studi dei docenti)

4 ore di seminario con interventi delle autorità (Sindaco di Pordenone Alessandro Ciriani, Assessore alla Cultura del Comune di Pordenone Pietro Tropeano, Senatore della Repubblica Lodovico Sonego, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia Cristiano Degano, Presidente del Circolo della Stampa Dott. Piero Angelillo) e le relazioni specialistiche dei docenti:

1 I sessione (Gen. V. Santo, Gen. A. M.   Ristuccia, Prof. G. Gardini);

2 II sessione (Prof. U. Curi, Prof. Aggr. G. Cevolin,  Prof. G. Codognato e Lecturer S. Tonin);

3 III sessione (Gen. R. Bernardini, Prof. G. Foresti);

 

Lunedì 11 dicembre 2017 ore 14-18 (Pordenone, Via Prasecco 3, Edificio S, Aula magna S1)

Asimmetria, ordinamenti, nuove tecnologie

La comunicazione e le relazioni internazionali del 2017

(I casi di studio)

4 ore di seminario discussione dei partecipanti al seminario con i docenti sui seguenti temi di attualità:

La guerra della comunicazione, Russia, Ucraina, Libia, USA ai tempi di Trump, Internet come sesto continente, guerra economica, nuove tecnologie e relazioni internazionali, crisi degli stati, neoliberismo economico e globalizzazione.

1 I sessione (Gen. V. Santo, Gen. A. M.   Ristuccia, Prof. G. Gardini);

2 II sessione (Prof. U. Curi, Prof. Aggr. G. Cevolin,  Prof. G. Codognato e Lecturer S. Tonin);

3 III sessione (Gen. R. Bernardini, Prof. G. Foresti, Prof. Aldo Ferrari).

 

Direttore del Secondo Seminario geopolitico dell’Università di Udine

Prof. Aggr. Guglielmo Cevolin Docente diritto dell’Informazione e dei Nuovi Media dell’Università di Udine

 

Prof. Avv. Guglielmo Cevolin, Professore Aggregato di Istituzioni di Diritto Pubblico all’Università di Udine. Insegna Diritto dell’informazione e dei media, Diritto dei mercati e degli intermediari finanziari all’Università di Udine e Legislazione nazionale dei beni culturali all’Università di Bologna. Presidente del Gruppo Studi Storici e Sociali Historia di Pordenone. Coordinatore del LiMes Club Pordenone-Udine-Venezia dal 1996 e del Corso di Geopolitica del Gruppo Studi Storici e Sociali Historia di Pordenone giunto nel 2017 alla XXI edizione. Direttore del Seminario geopolitico dell’Università di Udine (2016 e 2017, Corso di laurea in Scienze e Tecnologie Multimediali Pordenone). Dal settembre 2013 iscritto all’Albo dei docenti della Scuola Superiore dell’Amministrazione del Ministero dell’Interno della Repubblica Italiana.

 

Docenti del Seminario:

 

Gen. C. A. Vincenzo Santo

Gen. C. A. Vincenzo Santo (Riserva), Docente al Seminario geopolitico di Historia e dell’Università di Udine. Già Vice Comandante delle Forze Operative Terrestri, ha contribuito, alla creazione del sistema di addestramento degli OMLT (Operational Mentor and Liaison Team) nazionali, i “consiglieri militari” che hanno operato a stretto contatto con le forze armate afgane nel loro delicato processo di ricondizionamento “operativo”. Dal settembre del 2012 al giugno del 2014, ha ricoperto l’incarico di Sottocapo per il Supporto presso il Comando NATO di Brunssum (JFC – BRUNSSUM) in Olanda prendendo parte alla pianificazione e alla certificazione per l’NRF (Nato Response Force) 2014 e al processo per il raggiungimento nel 2015 della FOC (Full Operational Capability) per la nuova struttura del Comando della NATO.

 

Gen. Angelo Michele  Ristuccia Comandante 132^ Brigata Corazzata Ariete

Gen. Angelo Michele Ristuccia, Comandante 132^ Brigata Corazzata Ariete. Docente al Seminario geopolitico di Historia e dell’Università di Udine. Autore di saggi e pubblicazioni anche all’estero in materia di strategia militare. Già comandante del Reggimento di artiglieria “Superga” di Portogruaro. In Iraq dove ha svolto l’incarico di Comandante del Contingente Nazionale per l’Operazione “Prima Parthica”.

 

Prof. Gian Luca Gardini Docente Relazioni internazionale Università di Norimberga (Germania)

Prof. Gian Luca Gardini, Professore a contratto di Relazioni internazionali e Politiche dell’Ammerica Latina all’Università di Norimberga e all’Università di Venezia Ca’ Foscari. Le sue pubblicazioni più recenti: The Origins of Mercosur. Democracy and Regionalization in South America (Palgrave MacMillan, 2010), Latin American Foreign Policies: Between Ideology and Pragmatism (Palgrave MacMillan, 2011), Latin America in the 21st Century, (Zed Books, 2012),  e Foreign Policy Responses to the Rise of Brazil (Palgrave, 2016).

 

Prof. Umberto Curi Docente di Filosofia Università di Padova

Prof. Umberto Curi è Professore emerito di Storia della Filosofia all’Università di Padova. ha pubblicato una quarantina di volumi, molti dei quali tradotti in altre lingue e insigniti di riconoscimenti internazionali. Considerato unanimemente una delle figure di maggior spicco della filosofia italiana contemporanea, Curi è stato anche visiting professor presso le Università di Los Angeles e Boston e ha tenuto corsi di lezioni e conferenze presso una ventina di università europee e americane. E’ autore tra i diversi volumi di I figli di Ares. Guerra infinita e terrorismo (Castelvecchi editore, 2016), Via di qua. Imparare a morire (2011), Straniero (2010), Pensare la guerra. L’Europa e il destino della politica (1999). Presidente del corso di laurea in Filosofia dell’Università di Padova dal 1994 al 2008, Direttore del Centro interdipartimentale di Storia e Filosofia della Scienza, membro del Direttivo del Centro di Ecologia umana.

 

Prof. Giulio Codognato Economia Università di Udine

Prof. Giulio Codognato è Professore ordinario di Economia all’Univsrsità di Udine. Referee per le seguenti riviste: Cahiers d’Economie Politique, Computational Economics,  Decision in Economics and Finance, Economic Theory, Economics Bulletin, Economics Letters, Journal of Economic Theory, Journal of Evolutionary Economics, Journal of Mathematical Economics, Journal of Public Economics, Journal of Public Economic Theory, Louvain Economic Review, Research in Economics.

 

Lecturer Simone Tonin Università di Durham (Regno Unito)

Lect. Simone Tonin è Professore Assistente di Economia all’Università di Durham (Regno Unito) con ricerche sulla teoria economica della concorrenza diseguale. E’ Dottore di ricerca all’università di Glasgow.

 

Gen. C. A. Roberto Bernardini

Gen. C. A. Roberto Bernardini (Riserva), Docente al Seminario geopolitico di Historia e dell’Università di Udine. Generale di Corpo d’Armata, Ha ricoperto prestigiosi incarichi in Italia e all’estero, chiudendo la sua carriera nel settembre 2014 come Comandante al Vertice delle Forze Operative Terrestri dell’Esercito Italiano. Esperto di geopolitica, con particolare attenzione all’Europa e al bacino mediterraneo e mediorientale, svolge un’intensa attività di conferenziere.

 

Prof. Gianluca Foresti Direttore Dipartimento di Matematica Università di Udine

Prof. Gianluca Foresti è professore Ordinario in Informatica presso l’Università degli Studi di Udine, dove ricopre il ruolo di Preside della Facoltà di Scienze della Formazione e Presidente del Consiglio di Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Multimediale. L’attività di ricerca del prof. Foresti si articola nei seguenti campi: (a) Visione artificiale (b) Fusione dati multisensoriali e fusione di informazioni (c) Reti neurali per l’apprendimento e la classificazione (d) Pattern recognition e visione attiva.

 

Prof. Aldo Ferrari Lingua e letteratura armena, Storia del Caucaso e Storia della cultura Russa Università Cà Foscari Venezia

Prof. Aldo Ferrari è Professore Associato di Lingua e Letteratura Armena e docente di Storia del Caucaso e dell’Asia Centrale moderna e contemporanea e Storia della cultura russa all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Ha diretto le seguenti ricerche ISPI (realizzate con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri): “Asia Centrale: il ruolo dell’Italia e la prospettiva europea” (2007), “Dopo la guerra russo-georgiana. Il Caucaso in una prospettiva europea” (2008), “L’Italia e i Vicini orientali dell’Ue – Le repubbliche del Caucaso meridionale” (2010),  “Politics and Society in a Changing Russia (2012),  “China in Central Asia” (2012), “Dynamics of Economics and Political Recomposition in the Post-Soviet Space” (2012), “Society and Culture in Putin’s Russia” (2014), “Beyond Ukraine. EU and Russia in Search of a New Relation” (2015), “Putin’s Russia: Really Back?” (2016).